La forza dell’abitudine per curare meglio la barba

Thor insoddisfatto della sua barbaQuest’articolo è sia per chi ha cominciato da poco a far crescere la barba, sia per chi ha già una barba lunga, ma ancora fatica ad avere una routine e a prendersene cura come si deve.

I trucchi di cui andremo a parlare possono essere applicati in diversi ambiti, infatti vengono usati generalmente per aumentare la produttività, migliorare la forma fisica, studiare più efficacemente, ecc. Pensandoci ci siamo resi conto che possono essere molto utili anche per quanto riguarda la cura della barba. 

Innanzitutto diciamo che un’abitudine si crea quando un’azione viene ripetuta molteplici volte. È importante creare un’abitudine perché così l’azione viene compiuta in modo naturale e, per quanto pigri si possa essere, si fa meno fatica. 

Ad esempio, se stai cominciando a far crescere la barba per la prima volta (leggi dei nostri primi insuccessi), probabilmente ti seccherà lavarla, pettinarla, asciugarla, spazzolarla e applicare l’olio. Se ti sforzi di farlo, però, un po’ alla volta diventerà molto più semplice.

Un buon modo per creare una routine è quello di tracciare i propri risultati. Fissa un’azione da compiere tutti i giorni, scrivila su un’agenda, un diario o quello che ti pare e assicurati di spuntarla quando è fatta. Puoi usare anche applicazioni gratuite che ti ricordano cosa devi fare giorno per giorno (noi ci troviamo molto bene con Loop Habit Tracker su Android).

Quando si crea un’abitudine è anche molto importante ridurre al minimo l’attrito. Cosa significa? Che se tieni la spazzola nascosta in un qualche mobiletto nel bagno ti verrà più difficile ricordarti di usarla. Se la tieni in bella vista, invece, davanti allo specchio, quando la vedrai ti sentirai più motivato a dare una bella spazzolata alla tua barba. Stessa cosa vale per l’olio, il balsamo o qualunque altro prodotto.

L’attrito può tornarti molto utile anche in modo inverso. Se, ad esempio, stai cominciando a far crescere la barba e temi di cadere nella tentazione di tagliarla. Liberati di tutte le lamette che hai in casa, butta il rasoio in un armadio dietro una pila di vestiti. Così ti sentirai meno tentato se, in un momento di profondo sconforto, ti passerà per la testa l’idea di darci un taglio.

Uomo con barba e megafonoQuando decidi il tuo obiettivo annuncialo pubblicamente. Il pensiero di rinunciare e ammettere la sconfitta brucerà molto di più se tante persone te lo rinfacceranno senza pietà.

Un altro trucco, quando si vuole creare un’abitudine, è scommettere soldi con qualcuno. Ad esempio, se un giorno non curi la barba, offri una birra a un tuo amico. Sì, puoi anche mentire, ma la tua coscienza non ti farà prendere sonno la notte! Allo stesso modo, se decidi di non tagliare la barba per un anno, scommetti una bella cifra o una cena con qualcuno. I soldi e l’orgoglio per aver perso una scommessa sono sempre ottimi motivatori.

Infine condividi i tuoi risultati. Fallo di persona con chi ti sta vicino, scatta delle foto e mettile su Instagram o inviale alla nostra pagina Facebook. Se il tuo obiettivo è lo stesso di altri diventa molto più facile farsi forza e sostenersi a vicenda. 

L’importanza della neckline: come radere il collo

Quando vi radete il collo, soprattutto se state iniziando a far crescere la barba, è importante seguire semplici – ma fondamentali – regole.

Mai sottovalutare il contributo che la linea del collo – detta anche neckline – dona all’aspetto complessivo del viso. Lo sbaglio più grande che molti fanno è quello di salire troppo con il rasoio.

Se la vostra barba è corta o media, una buona regola è misurare due dita sopra il pomo d’Adamo, tutto ciò che è sotto può essere rasato. Così facendo se aprite la bocca, tipo per sbadigliare, non dovreste vedere la parte inferiore delle vostre guance che resta scoperta.

Se invece ambite a una barba lunga e folta, potreste evitare del tutto di radere il collo o farlo il meno possibile. In questo modo avrete più sostegno, più volume ed eviterete l’effetto troppo sfilato o a banana.

Barba Curata - Blog - Neckline

Cura giornaliera per una barba più bella e più forte

Non sapete come prendervi cura della vostra barba? Volete che sia più forte, più sana e più bella? Oggi spieghiamo quali sono i passaggi da seguire, giorno dopo giorno, per una barba semplicemente perfetta!

Innanzitutto, per evitare prurito e irritazioni, lavate la barba due volte a settimana con un sapone adatto. La boccette di solito sono piccole, ma non preoccupatevi, sono sufficienti poche gocce da massaggiare sul viso. Risciacquate bene con acqua tiepida e tamponate piano con un asciugamano, ricordate che la barba bagnata è molto delicata. Finite di asciugare con un phon a temperatura media, è importante che non resti umida affinché non causi cattivo odore.

Una o due volte al giorno usate un pettine o una spazzola per dare una risistemata, evitare che si formino nodi e pulirla da residui di qualunque genere. Così facendo otterrete anche un ottimo effetto esfoliante sulla pelle. Se la vostra barba è particolarmente difficile da domare provate con una spazzola per capelli.

Infine terminate strofinando qualche goccia di olio per ammorbidire e profumare o, se volete una tenuta maggiore, usate il balsamo. Non esagerate con la quantità, altrimenti vi ritroverete con una barba troppo unta e dall’aspetto sgradevole.

Un uomo di bell'aspetto si prende cura della propria barba lavandola con il sapone.