Guida definitiva su come lavare la barba

Una volta per tutte, mettiamo nero su bianco tutto quello che bisogna fare per avere una barba sempre pulita e profumata.

Spazzolare

Uomo con la barba usa uno scopettone per spazzolarlaSpazzolare la barba, oltre a mantenerla in ordine, aiuta a pulirla da eventuali residui di cibo, pelle secca, cellule morte e forfora.

Grazie all’azione esfoliante, la pelle respirerà meglio e i benefici saranno visibili anche sulla barba.

Almeno una volta al giorno, prima di uscire di casa, prendi la tua spazzola fidata e passala in tutte le direzioni, anche contropelo, arrivando fino alla cute, così da massaggiarla e stimolarla.

Lavare con shampoo

Prima di tutto, va detto che lo shampoo o sapone per lavare la barba non è lo stesso shampoo che si usa per lavare i capelli. Il cuoio capelluto e la pelle del viso sono completamente diversi, così come i capelli e i peli della barba, ne segue che usare lo stesso shampoo è assolutamente sconsigliato.

Inoltre, non bisogna lavare tutti i giorni la barba con lo shampoo, altrimenti si rischia di rovinarla, eliminando tutti gli olii naturali del pelo, rendendolo secco e sfibrato. È sufficiente farlo 2 o 3 volte alla settimana, non di più!

Gli shampoo per barba solitamente non fanno molta schiuma, ma comunque basta usarne una piccola quantità per detergere. Bagna bene la barba, poi versa lo shampoo sulle mani e distribuiscilo su tutta la lunghezza, dalla radice fino alla punta, massaggiando bene con i polpastrelli e arrivando fino alla pelle. Per aiutarti puoi usare una spazzola specifica per shampoo (Amazon), particolarmente utile anche per districare eventuali nodi.

Fatto questo, lava con abbondante acqua tiepida, assicurandoti di rimuovere tutta la schiuma.

Uomo con la barba si lava usando una pompa da giardino

Lavare solo con acqua

Come fare se hai bisogno di lavare la barba tutti i giorni? Niente di più semplice: usa soltanto l’acqua, in questo modo la terrai pulita senza però aggredirla eccessivamente con lo shampoo.

Usare il balsamo con risciacquo

Dopo aver usato lo shampoo, si può usare un balsamo con risciacquo, detto anche conditioner, per ammorbidire e nutrire la barba. Uno molto buono è il balsamo al pepe nero di Solomon’s Beard.

Basta distribuirne una piccola quantità sulla barba ancora bagnata, lasciarlo agire un paio di minuti e infine risciacquare con abbondante acqua tiepida.

Fare un impacco nutriente

Il balsamo con risciacquo può anche essere usato per fare un impacco o una maschera, molto utile se la barba è molto disidratata e ha bisogno di essere nutrita a fondo.

Dopo lo shampoo, bisogna applicare su tutta la barba una quantità abbondante di balsamo, si lascia agire circa 10 o 15 minuti e poi si risciacqua.

Dovrebbe essere sufficiente fare un impacco una volta al mese per cominciare a vedere degli ottimi risultati.

Usare il co-wash

Co-wash un metodo alternativo per lavare la barbaSe usare soltanto l’acqua non è sufficiente per lavare la barba, si può usare il co-wash, cioè invece dello shampoo, si usa il balsamo con risciacquo. Eventualmente si può anche mescolare con un cucchiaino di zucchero di canna.

Non solo non è aggressivo quanto lo shampoo, ma aiuta anche ad ammorbidire, nutrire e idratare la barba, lasciando una piacevole sensazione di pulito. Se si vuole renderlo ancora più delicato basta diluirlo leggermente con un po’ di acqua.

Fare lo scrub

Una o due volte a settimana andrebbe fatto anche uno scrub, infatti, pulendo ed esfoliando la pelle del viso, anche la barba crescerà più sana e più forte.

Può essere fatto sotto la doccia, prima di lavare la barba con lo shampoo, così sarà più efficace, in quanto i pori della pelle saranno più dilatati per via del calore e sarà anche più facile lavarlo via sotto il getto dell’acqua.

Asciugare con il phon

Uomo asciuga barba con il phonA questo punto, non resta altro che asciugare la barba. Usa prima un asciugamano e tampona, senza strofinare troppo forte: il pelo della barba quando è bagnato è molto delicato.

Poi usa un phon professionale (Amazon), con una temperatura media o bassa, senza avvicinarlo troppo al viso. Aiutati con una spazzola o un pettine per lisciare e dare alla tua barba la forma desiderata. Ricordati sempre di essere molto delicato mentre la pettini, altrimenti rischi di strappare i peli o spezzarli.

Inoltre, se hai la barba molto secca, puoi applicare un paio di gocce d’olio prima di asciugarla, così da nutrirla ulteriormente e proteggerla meglio.

Come pulire la spazzola e il pettine da barba

È il momento di svelarvi un segreto che i possessori di barba si tramandano da generazioni: come pulire la spazzola e il pettine.

Premettiamo che se siete dei barbieri, oltre a pulirli bene, dovete anche disinfettarli tra un cliente e l’altro, ma questo sicuramente lo sapete già.

Vediamo quindi quali sono tutti i passaggi per rimettere a nuovo una spazzola e un pettine, così da non doverne comprare di nuovi. Dovrebbe essere sufficiente pulirli a fondo ogni 2 o 3 mesi, ma se c’è bisogno fatelo anche più spesso.

Pettine

Uomo con barba lunga e folta usa un pettine

  1. Riempite una bacinella o un recipiente di acqua calda (non bollente) e versate del sapone o dello shampoo.
  2. Immergete il pettine e lasciatelo in ammollo per almeno 5 minuti, massimo una mezz’oretta (se è davvero sporco).
  3. Usate un vecchio spazzolino da denti e strofinatelo bene sul pettine, così da rimuove gli ultimi residui di sporco.
  4. Risciacquate sotto l’acqua, tamponate con un asciugamano e lasciate che si asciughi del tutto.

Spazzola

Uomo con barba lunga e folta usa una spazzola

  1. Riempite sempre una bacinella o un recipiente con acqua calda e aggiungete sapone o shampoo. Potete usare la stessa che avete usato per il pettine.
  2. Immergete la spazzola sempre per un periodo tra 5 e 30 minuti. Le setole devono essere completamente immerse, mentre il legno è sufficiente che tocchi l’acqua solo sul lato delle setole.
  3. Usate un pettine, anche economico in plastica, e passatelo per bene tra le setole, rimuovendo peli e altri residui che erano rimasti intrappolati.
  4. Aiutatevi con un cotton fioc per pulire fino in fondo, alla base delle setole.
  5. Strofinate energicamente la spazzola, ancora insaponata, sul palmo della mano.
  6. Risciacquate sotto l’acqua per rimuovere il sapone.
  7. Tamponate con un asciugamano e fate una passata veloce con il phon su tutti i lati.
  8. Lasciate che si asciughi completamente per almeno un giorno, con le setole verso il basso, così che l’umidità non stagni sul legno.
  9. Infine, come ultimo tocco, mettete un po’ di olio di cocco o di mandorle dolci su uno strofinaccio e passatelo sul legno per nutrirlo e lucidarlo.

5 rimedi per la barba riccia

Prima di tutto va detto che avere la barba riccia è una cosa normale e molto comune, quindi, se lo è anche la vostra, mantenete la calma, mettete via la lametta e non fatene un problema. Seguite i nostri 5 consigli per prendervene cura e domarla, magari non diventerà perfettamente liscia, ma di certo riuscirete a darle la forma che volete più facilmente.

1. Farla Crescere

Ci sono due modi per tenere a bada una barba riccia: tagliarla molto corta o lasciarla crescere. Inevitabilmente una media lunghezza renderà molto più complicato tenerla sotto controllo.

2. Lavarla

Lavare la barba aiuterà ad ammorbidirla, a rilassare i suoi ricci e a sciogliere eventuali nodi. Usate un sapone specifico un paio di volte a settimana e, se volete, provate anche una piccola dose del normale balsamo per capelli. Gli altri giorni della settimana, invece, usate soltanto acqua. Leggete anche la nostra guida sul co-wash, un ottimo modo per lavare la barba, senza rovinarla.

3. Usare dei buoni accessori

I migliori alleati per una barba riccia sono una buona spazzola e un pettine a denti larghi, più è riccia, più i denti devono essere larghi. Evitate quelli economici in plastica del supermercato, altrimenti rischiate di strappare i peli della barba, rovinandola e creando doppie punte.

4. Affidarsi ai prodotti giusti

Dopo aver lavato la barba, quando è ancora bagnata, usate qualche goccia d’olio. Mentre, una volta asciutta, usate il balsamo per una tenuta più forte e, se non è sufficiente, ricorrete alla cera, magari una a base d’acqua, meno difficile da scaldare e più semplice da distribuire.

5. Asciugare con il phon

Quando asciugate la barba continuate a pettinarla verso il basso e usate un phon nella stessa direzione. Fate attenzione a non tenerlo troppo vicino al viso e a non impostare una temperatura troppo alta.

Barba Curata - Barba Riccia Rimedi

Cura giornaliera per una barba più bella e più forte

Non sapete come prendervi cura della vostra barba? Volete che sia più forte, più sana e più bella? Oggi spieghiamo quali sono i passaggi da seguire, giorno dopo giorno, per una barba semplicemente perfetta!

Innanzitutto, per evitare prurito e irritazioni, lavate la barba due volte a settimana con un sapone adatto. La boccette di solito sono piccole, ma non preoccupatevi, sono sufficienti poche gocce da massaggiare sul viso. Risciacquate bene con acqua tiepida e tamponate piano con un asciugamano, ricordate che la barba bagnata è molto delicata. Finite di asciugare con un phon a temperatura media, è importante che non resti umida affinché non causi cattivo odore.

Una o due volte al giorno usate un pettine o una spazzola per dare una risistemata, evitare che si formino nodi e pulirla da residui di qualunque genere. Così facendo otterrete anche un ottimo effetto esfoliante sulla pelle. Se la vostra barba è particolarmente difficile da domare provate con una spazzola per capelli.

Infine terminate strofinando qualche goccia di olio per ammorbidire e profumare o, se volete una tenuta maggiore, usate il balsamo. Non esagerate con la quantità, altrimenti vi ritroverete con una barba troppo unta e dall’aspetto sgradevole.

Un uomo di bell'aspetto si prende cura della propria barba lavandola con il sapone.