App per incontri e barba: il match perfetto per trovare l’anima gemella

Ragazzo con la barba insieme a una ragazzaPiù volte abbiamo ribadito come una barba curata renda attraenti e sia una calamita per le donne (e anche per gli uomini), inoltre non mancano studi e sondaggi, dai quali si evince una netta preferenza per gli uomini con la barba.

Eppure ti starai chiedendo: come mai ho seguito alla perfezione tutte le vostre guide, ho una barba bella e profumata, eppure non vedo tutte queste donne che mi vengono dietro?

Parliamo allora di un argomento che non è strettamente legato alla barba, ma potrebbe comunque essere di tuo interesse, cioè come fare a conoscere ragazze nel 2020 e come le cosiddette dating app possano essere estremamente d’aiuto.

Che piaccia o meno, le app per incontrare l’anima gemella online sono sempre più diffuse, tra le più famose ci sono Tinder, Bumble, Happn, OkCupid e Grindr. Nonostante qualcuno le guardi ancora un po’ con sospetto, a nostro parere non c’è nulla di male a usarle, a patto di farlo nel modo giusto.

Sono molto utili se si non si conosce molta gente, magari perché ci si è trasferiti da poco in una nuova città o semplicemente si è un po’ introversi e si ha difficoltà ad approcciare persone in giro per la strada.

Magari non ne hai mai usata una oppure lo stai facendo ma non stai esprimendo al meglio il tuo potenziale. Può anche darsi che tu non stia cercando l’anima gemella, ma in quest’articolo puoi comunque trovare spunti interessanti per coltivare relazioni non amorose.

Indipendentemente da quale app si scelga di usare, il funzionamento di base è molto semplice: si decide se una persona è di proprio interesse e se l’interesse è ricambiato, allora si può iniziare a chattare. Comunque facciamo un passo alla volta, partendo dall’inizio.

Ragazzo tatuato con la barba si fa un selfiePrima di tutto, devi creare un profilo accattivante e avendo la barba, sei già un passo avanti rispetto alla concorrenza. È fondamentale avere delle belle foto, ma se non sai neppure da dove cominciare, leggi quali sono le regole per un selfie perfetto, così potrai mettere in risalto la tua barba ed essere irresistibile.

Avere una carrellata di selfie, non è però la strategia migliore. Sii vario, metti foto dalle quali si evincano i tuoi interessi e le attività che ti piacciono fare, ma sempre senza essere monotematico! Se sei un fanatico del fitness, non mettere una sfilza di foto dei tuoi addominali. Se ti piacciono le auto, non mettere solo foto di macchine sportive. Se ti piace uscire la sera, non mettere solo foto dove fai baldoria. Chiaro, no?

A questo punto è il momento di scrivere la tua bio. Vale lo stesso ragionamento fatto per le foto, non essere monotematico e soprattutto cerca di non essere banale, evita cose tipo: mi piace viaggiare, fare palestra, mangiare bene e bere buon vino!

Sono cose che probabilmente il 99% degli uomini scrive. Cerca piuttosto di catturare l’attenzione, prova per esempio a fare il simpatico. Va bene anche qualcosa di stupido tipo: AAA cercasi ragazza che mi aiuti ad appaiare i calzini!

Comunque, alla fine, non sbattere troppo la testa per trovare la frase perfetta, anche perché spesso le bio neppure vengono lette.

Ora non resta che iniziare a cercare persone, mettere like a quelle che ti piacciono e incrociare le dita. Se tutto va bene, in poco tempo dovresti cominciare ad avere qualche match. È stato facile, no? Purtroppo adesso comincia la parte difficile.

La maggior parte delle ragazze neppure risponde dopo il primo messaggio, perché sono letteralmente sommerse da una quantità sproposita di match e messaggi. Ad ogni modo, non perderti mai d’animo e cerca di giocartela al meglio!

Per il primo messaggio vale la stessa regola della bio, non essere banale ed evita cose tipo hey, ciao, come va?

La prima cosa da fare è scrutare il suo profilo e vedere se ci sono cose su cui puoi fare domande, tipo un suo interesse, un abito particolare che indossa, un posto in cui si trova.

Se non riesci a trovare nulla di tutto questo, prova nuovamente a fare il simpatico, magari esagerando un po’, tipo: che dici, è troppo presto per fissare la data delle nozze?

Ovviamente non esiste la formula magica, quindi prova diverse strategie e non buttarti giù se ogni tanto va male, è un gioco!

Uomo con la barba si sposaUna volta rotto il ghiaccio, cerca di essere il più chiaro e trasparente possibile. Non c’è nulla di male a cercare solo divertimento, la donna della propria vita o un’amicizia, l’importante è che l’altra persona lo sappia. Ricordati sempre di essere un gentleman e che oltre alla barba è importante che ci sia altro.

Evita le volgarità non richieste, sia quando chatti, sia durante gli appuntamenti, il rispetto è fondamentale, non dimenticarlo!

Infine parliamo del ghosting, cioè quando una persona all’improvviso sparisce o si allontana senza dare spiegazioni. È qualcosa che può fare davvero male, quindi speriamo vivamente che non ti capiti, ma, se dovesse succedere, cerca di non darci troppo peso, evita di ossessionarti e prova ad andare avanti il prima possibile! Inutile dire che neppure tu dovresti fare ghosting, sempre tornando all’essere trasparente, piuttosto sii sincero e se una persona non t’interessa, diglielo chiaramente e non lasciarla nel limbo!

Per ora è tutto, non ci resta che dirti: in bocca al lupo!

9 regole per un selfie perfetto con la barba

Uomo con barba e cappello si fa un selfieQuello dei selfie è un argomento controverso. C’è chi li odia, c’è chi li trova ridicoli, c’è chi se ne fa uno dopo l’altro. Per noi la verità, come spesso accade, sta nel mezzo.

Se uno condivide un milione di selfie tutti uguali, l’istinto di smettere di seguirlo e cancellarlo dai propri contatti è forte. Non c’è nulla di male, invece, se si sta passando una bella serata o se si è in un bel posto e si vuole immortalare il momento. L’importante è che non diventi un’ossessione, passando più tempo a immortalare momenti, che a viverli!

Insomma nella giusta misura i selfie possono avere il loro perché. Quando, per esempio, costringete qualcuno a vedere le mille foto della vostra ultima vacanza, è meno traumatico per la vittima se, oltre a tutte le possibili angolazioni di cattedrali e monumenti, c’è anche la vostra faccia ogni tanto, magari con qualche espressione stupida, che tanto le cattedrali e i monumenti li hanno fotografati già tanti altri prima di voi.

Ma perché su un sito di barbe parliamo di selfie? Prima di tutto perché un po’ di vanità non ha mai ucciso nessuno (a parte Narciso, ma quella è un’altra storia). Secondo, perché un paio di trucchetti per mettere in risalto la barba potrebbero tornare utili. Magari volete aggiornare la foto profilo di Facebook, aggiungere qualche foto su Instagram o avere più possibilità di trovare la vostra anima gemella su Tinder, Bumble o le altre dating app.

1. Luce

Uomo con la barba si fa un selfie con il flashAvete presente quelle foto dal colore giallognolo fatte in casa? Ecco, sono terribili! Cercate di scattarvi i selfie stando davanti a una finestra, evitando, però, di esporvi direttamente alla luce del sole, altrimenti creerete sul volto delle antiestetiche zone nette di ombra e, per evitare di restare ciechi, vi ritroverete pure a fare qualche smorfia di dolore. Se non avete un set di luci professionali (e se le avete perché state leggendo questo articolo?), vi sconsigliamo di scattare foto all’interno con il flash, a meno che non vogliate un bell’effetto fantasma.

2. Prodotti

Se potete, prima di spararvi un selfie, passate dell’olio sulla barba e qualche prodotto sui capelli. Darete una maggiore lucentezza, che, in combinazione con la giusta luce di cui abbiamo parlato prima, darà alla vostra barba una bella texture con molteplici sfumature. Così, soprattutto se la camera del vostro telefono non è delle migliori, non avrete un effetto piatto. La pelle, invece, dev’essere assolutamente opaca, quindi, se serve, usate un fazzoletto per asciugarvi prima dello scatto.

3. Angolo

Uno scatto frontale può risultare un po’ forzato. Potete provare a tenere il telefono un po’ in alto, senza esagerare, non volete rischiare di sembrare delle adolescenti.  Lo sguardo leggermente laterale e verso il basso, ma non troppo da sembrare che abbiate gli occhi chiusi. Insomma provate a giocare un po’ con varie angolazioni e vedere quella che v’ispira e vi piace di più.

4. Sfondo

Uomo con la barba si fa un selfie insieme agli amiciSe l’intento è di mettere in risalto la barba scegliete uno sfondo neutro, se alle vostre spalle c’è l’apocalisse sarà difficile, per chi guarda la foto, concentrarsi su di voi e sulla vostra barba. Come abbiamo detto, però, se condividete mille foto tutte uguali, rischiate di essere un po’ noiosi. Lasciate che le persone entrino un po’ nella vostra vita: scattate qualche selfie per far sapere che vi trovate in un determinato posto, che state facendo qualcosa d’interessante o che siete con qualcuno di speciale.

5. Espressione

Perché state scattando un selfie? In base a quello che rispondete dovreste decidere se avere un’espressione seria, spensierata, allegra, ecc. Ancora una volta: non fate sempre foto con la stessa espressione e la stessa posa. Imparate a usare gli occhi, sono fondamentali per comunicare emozioni. Infine non prendetevi troppo sul serio, facendo sguardi troppo tenebrosi, altrimenti avrete l’effetto contrario e risulterete ridicoli.

6. Distanza

Uomo con barba e cappello usa il selfie stick

Il problema di molti selfie è che sono troppo da vicino. Forse son fatti così di proposito, per catturare dei dettagli del volto, ma, complici la scarse camere di alcuni telefoni, spesso la qualità non è delle migliori. Quando scattate, non tagliate la fronte e lasciate anche intravedere il vostro corpo. Alcuni telefoni, soprattutto con la camera frontale, hanno quell’effetto zoom, per cui diventa difficile (a meno di non avere braccia molto lunghe) tenerli abbastanza lontani. Una soluzione è usare gli orribili selfie stick e, se lo fate, per l’amor di dio cercate di non farli vedere nella foto. In alternativa, per dare l’impressione di essere più lontani dall’obiettivo, potete usare delle lenti fatte apposta per il vostro telefono, non costano troppo e sono anche comode da portare in giro. Se siete interessati, questo è il link Amazon per leggere maggiori informazioni e le opinioni di chi le ha già provate: https://amzn.to/2O1o1Ve.

7. Collo

Quando si scattano le foto si dovrebbe leggermente allungare il collo per evitare o attenuare un eventuale doppio mento. Con la barba, però, vale l’esatto contrario. Se tirate leggermente il collo indietro la barba sembrerà più piena e voluminosa. Ovviamente non esagerate, sembrereste dei deficienti, dev’essere quasi impercettibile, fate un po’ di prove allo specchio.

8. Effetti

Non usate troppi effetti sui vostri selfie

Equilibrio è la parola d’ordine. Con tutte le app in circolazione, è facile farsi prendere la mano e aggiungere mille effetti diversi ai propri selfie. Metterne qualcuno per risaltare alcuni particolari o comunicare meglio i propri stati d’animo va bene. Se ce n’è bisogno sistemate pure la luminosità e il contrasto. Basta che non finiate per alterare completamente quella che era la foto originale. A meno che, ovviamente, non siate dei professionisti del fotoritocco, in quel caso non saremo certo noi a dirvi come fare il vostro lavoro!

9. Pratica

Fortunatamente non siamo più nell’epoca dei rullini, quindi scattare foto non vi costa nulla. Fatevi un selfie dopo l’altro e decidete qual è il migliore. Questo non vuol dire assolutamente che dovete condividerli tutti e intasare le bacheche dei vostri amici, serve solo a voi come esercizio, per sperimentare quello che avete letto fin ora. Alla fine, come sempre, l’importante è giocare e divertirsi!