Scrub fai da te per una barba più sana e più bella

Scrub fai da te per il viso dell'uomoSe hai una barba lunga o se stai cominciando a farla crescere, è importante che la pelle del tuo viso sia pulita e respiri bene, per questo dovresti esfoliarla regolarmente. Uno dei possibili problemi se si trascura la pelle, ad esempio, è la forfora.

Usare la spazzola almeno una volta al giorno è già un buon modo per massaggiare ed esfoliare la pelle. Quando lavi la barba, invece, puoi aiutarti con una spazzola specifica per shampoo (Amazon), che, essendo in plastica, non rischia di rovinarsi sotto l’acqua.

L’ultimo passo per esfoliare bene la pelle è usare uno scrub per il viso. Noi lo facciamo un paio di volte a settimana quando siamo sotto la doccia, così i pori della pelle sono dilatati per via del calore ed è anche molto più semplice lavarlo via, senza lasciare residui.

Ultimamente ci stiamo trovando molto bene con quello di ManCave (Amazon). Se però non hai voglia di acquistarne uno o rubarlo alla tua ragazza, a tua madre, a tua sorella, ecc. non ti preoccupare, puoi farlo anche tu a casa.

Per fortuna non sono necessari molti ingredienti, noi abbiamo provato a farne uno usando solo i fondi di caffè e il miele. Per essere un rimedio fai da te, è ottimo per liberarsi facilmente di pelle secca e cellule morte.

Se in casa non hai del caffè o del miele, ci sono molti altri ingredienti che puoi usare, guarda il seguente video per scoprire quali:

 

I 5 errori più comuni quando si regola la barba da soli

Gli errori più comuni quando si regola la barba da soliSe vuoi regolare la barba da solo vuol dire che sei ormai esperto nel farlo oppure che devi giusto tagliare qualche pelo ribelle qui e lì. Se non è così, ma vuoi comunque provarci, invece di affidarti alle mani esperte di un barbiere, allora in bocca in lupo!

Ricorda comunque che, per un lavoro di precisione, sarebbe meglio usare un buon paio di forbici. Il rasoio elettrico, invece, puoi usarlo per liberarti velocemente dei peli sugli zigomi o sul collo che non fanno parte della barba. Se vuoi saperne di più su come regolare la barba da solo vai qui.

Veniamo finalmente al dunque e vediamo quali sono i 5 errori più comuni che si fanno quando si compie quest’operazione tanto delicata:

Tagliare la barba da bagnata

I peli, se bagnati, tendono ad allungarsi molto e fanno assumere alla barba una forma che non è quella reale. Se cominci a tagliare, quindi, rischi di ritrovarti alla fine con una barba asciutta molto più corta di quello che pensavi e probabilmente anche storta.

Regolare prima della routine quotidiana

Visto che non è il caso di tagliare la barba da bagnata, allora perché non farlo la mattina appena svegli quando spara in tutte le direzioni? Pessima idea! Il rischio, ancora una volta, è quello di accorgersi troppo tardi di averla tagliata male. Segui la tua routine quotidiana: lava, pettina, asciuga, spazzola, metti i prodotti che usi di solito e solo dopo regola!

Provare a sistemare una barba storta

A volte ci si accorge di aver tagliato la barba storta, allora si prova a pareggiarla, si taglia troppo sull’altro lato e così via, ritrovandosi alla fine ad aver tagliato molti più cm di quelli che si sperava. Prima di tutto, quando regoli la barba, assicurati che ci sia una buona luce e non ci siano ombre sul volto che possano portarti a sbagliare. Se ti accorgi che la barba è storta, prenditi un attimo, vai a fare un giro e quando torni prova a sistemarla. Se l’asimmetria è quasi impercettibile, lasciala così, probabilmente nessuno ci farà caso.

Radere eccessivamente il collo

Se si vuole una barba lunga, il collo non deve essere proprio toccato. La barba sotto il mento e sul collo serve a dare sostegno e volume, senza ti ritroveresti con una barba vuota e fiacca. Per saperne di più sulla linea del collo leggi anche il nostro precedente articolo a riguardo.

Scendere troppo con la lametta sugli zigomi

Zigomi e guance andrebbero lasciati il più possibile al naturale. Evita assolutamente di scendere troppo con il rasoio. L’unica cosa che dovresti fare è tagliare quei peletti antiestetici che ti crescono lontani dalla barba, basta!

Come pulire la spazzola e il pettine da barba

È il momento di svelarvi un segreto che i possessori di barba si tramandano da generazioni: come pulire la spazzola e il pettine.

Premettiamo che se siete dei barbieri, oltre a pulirli bene, dovete anche disinfettarli tra un cliente e l’altro, ma questo sicuramente lo sapete già.

Vediamo quindi quali sono tutti i passaggi per rimettere a nuovo una spazzola e un pettine, così da non doverne comprare di nuovi. Dovrebbe essere sufficiente pulirli a fondo ogni 2 o 3 mesi, ma se c’è bisogno fatelo anche più spesso.

Pettine

Uomo con barba lunga e folta usa un pettine

  1. Riempite una bacinella o un recipiente di acqua calda (non bollente) e versate del sapone o dello shampoo.
  2. Immergete il pettine e lasciatelo in ammollo per almeno 5 minuti, massimo una mezz’oretta (se è davvero sporco).
  3. Usate un vecchio spazzolino da denti e strofinatelo bene sul pettine, così da rimuove gli ultimi residui di sporco.
  4. Risciacquate sotto l’acqua, tamponate con un asciugamano e lasciate che si asciughi del tutto.

Spazzola

Uomo con barba lunga e folta usa una spazzola

  1. Riempite sempre una bacinella o un recipiente con acqua calda e aggiungete sapone o shampoo. Potete usare la stessa che avete usato per il pettine.
  2. Immergete la spazzola sempre per un periodo tra 5 e 30 minuti. Le setole devono essere completamente immerse, mentre il legno è sufficiente che tocchi l’acqua solo sul lato delle setole.
  3. Usate un pettine, anche economico in plastica, e passatelo per bene tra le setole, rimuovendo peli e altri residui che erano rimasti intrappolati.
  4. Aiutatevi con un cotton fioc per pulire fino in fondo, alla base delle setole.
  5. Strofinate energicamente la spazzola, ancora insaponata, sul palmo della mano.
  6. Risciacquate sotto l’acqua per rimuovere il sapone.
  7. Tamponate con un asciugamano e fate una passata veloce con il phon su tutti i lati.
  8. Lasciate che si asciughi completamente per almeno un giorno, con le setole verso il basso, così che l’umidità non stagni sul legno.
  9. Infine, come ultimo tocco, mettete un po’ di olio di cocco o di mandorle dolci su uno strofinaccio e passatelo sul legno per nutrirlo e lucidarlo.

Balsamo da barba fatto in casa

Spesso, noi con la barba lunga, ci lamentiamo del prezzo spropositato di alcuni prodotti. Abbiamo un’alternativa però, ricorrere al fai da te!

Scienziato pazzo prepara balsamo per barba

In questo articolo vi daremo la ricetta per preparare a casa un ottimo balsamo per la barba. Essendo anche noi inesperti con il fai da te, abbiamo fatto un po’ di ricerche e ci siamo fatti consigliare da coloro che detengono ogni verità: le nostre donne.

Prepararlo non è ovviamente semplice come comprarlo già fatto, ma non è neanche tanto difficile. Inoltre, così facendo, sarete sicuri degli ingredienti usati e non avrete dubbi su possibili prodotti chimici industriali.

È probabile che il primo tentativo non vada proprio a buon fine, forse non otterrete degli ottimi risultati. Molto dipende dall’uso delle giuste quantità e dai prodotti a cui siete abituati di solito. Con quello che risparmiate comunque potete permettervi di provare più e più volte, fino a ottenere il balsamo perfetto per la vostra barba!

Guardando la lista degli ingredienti, probabilmente vi chiederete: dove diavolo si comprano? In realtà sono abbastanza comuni, semplicemente non siamo abituati a comprarli. Ad ogni modo, se volete farla semplice, vi lasciamo i link Amazon di fianco ad ognuno, così potrete ordinarli comodamente stando seduti sul divano.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di olio di cocco (Amazon)
  • 2 cucchiai di olio di mandorle dolci (Amazon)
  • 8 cucchiai di burro di karité (Amazon)
  • 28 grammi di cera d’api (Amazon)
  • qualche goccia di olio essenziale a scelta (Amazon)

Procedimento

Per poter amalgamare bene gli ingredienti tra loro, avrete bisogno di scaldarli. Evitate però di usare un calore troppo forte, altrimenti rovinerete tutto e creerete sostanze potenzialmente dannose.

Sistema bagnomaria per poter scaldare e amalgamare gli ingredienti del balsamo per barba

Usate il sistema bagnomaria. In poche parole, riempite un pentolino d’acqua e mettetelo sul fuoco, all’interno di questo mettete un altro recipiente con gli ingredienti che volete amalgamare. Il calore scalderà l’acqua nel primo pentolino e si trasferirà lentamente al secondo.

Gli ingredienti possono essere aggiunti tutti insieme, tranne l’olio essenziale. Una volta sciolti e mescolati bene tra loro, spegnete il fuoco e aggiungete qualche goccia di olio essenziale a vostra scelta.

Frusta da cucina per rendere il balsamo per la barba più morbido e cremosoA questo punto potete versare il composto liquido in un contenitore pulito e lasciare che si raffreddi e solidifichi. Se volete però che, anche una volta solidificato, il vostro balsamo resti abbastanza morbido e cremoso, eccovi un segreto: dopo averlo tolto dal fuoco, aspettate che diventi abbastanza denso, ma non proprio duro, e usate un frullino o una frusta da cucina per montarlo. Infine mettetelo nel contenitore dove volete conservarlo.

Come regolare la barba da soli

Ottimi suggerimenti su come regolare la barba. Attenzione, il nostro primo consiglio è sempre quello di rivolgerti a un professionista, soprattutto se non sei molto esperto, altrimenti c’è il rischio di creare danni irreversibili alla tua barba, sii cauto! Leggi qui quali sono gli errori più comuni quando si regola la barba da soli.

Non tagliamo mai la barba da bagnata, perché potremmo dare una forma non corretta.