Beardstache: caratteristiche, tempi, visi più adatti e manutenzione

Il viso liscio “come il culetto di un bambino” non va più di moda da anni. Ma la barba di tre giorni ce l’han tutti! E allora cosa provare? Potresti considerare Beardstache!

No, tranquillo, non abbiamo sbattuto un alluce mentre scrivevamo il post. Beardstache è infatti un famoso stile di barba, che si contraddistingue dai diversi strati e spessori della stessa.

Jeff Buoncristiano con lo stile beardstache

Cos’è Beardstache?

Letteralmente “baffi spessi combinati con barba folta”, almeno secondo il famoso dizionario Collins. Stile di barba comparso da qualche anno sulla scena internazionale, grazie anche a qualche vip che lo ha subito adottato con passione ed orgoglio.

Consistente solitamente in un paio di baffi importanti di vario stile, combinato con una barba curata di qualche giorno.

Un ibrido che è molto comodo da gestire e curare e per questo è diventato subito famoso e scelto da molti uomini.

Quanto tempo serve per ottenere lo stile Beardstache?

Lo stile Beardstache prevede un baffo importante. Di conseguenza è uno stile che per essere correttamente implementato potrebbe richiedere fino a 1 o due mesi. Al termine di questo periodo si può andare a creare lo stile Beardstache, rifinendo la barba fino ad una lunghezza di 4-5 millimetri e lasciando i baffi più evidenti.

Forme del viso ideali per lo stile Beardstache

Come per ogni tipologia di barba, anche questa si adatta meglio quando il viso presenta alcune caratteristiche. In particolare il Beardstache è ideale quando la mascella è evidente il labbro superiore importante e ben delineato. Di conseguenza questo stile si sposa alla perfezione con forme del viso squadrate e pronunciate, come quello “quadrato” o “triangolare”.

É invece uno stile meno adatto quando la forma del viso è tonda o a “cuore”, forme di viso per cui è preferibile una barba piena.

Per saperne di più, leggi anche il nostro articolo su come scegliere lo stile di barba giusto in base alla forma del viso.

Prodotti, accessori e manutenzione per la cura del Beardstache

Come mantenere lo stile beardstache con il regolabarba

Lo stile Beardstache è facile da mantenere una volta che è stato definito. La cura di questo stile passa da un controllo della lunghezza della barba, che deve essere accorciata alla lunghezza desiderata tramite un regolabarba almeno una volta alla settimana.

Per quanto riguarda la manutenzione dei baffi, la gestione degli stessi passa da una rifinitura periodica e conseguente rimozione dei peli che “sfuggono” allo stile scelto.

Il Beardstache consente infatti di sbizzarrirsi per quanto riguarda i baffi, che sono declinabili in diversi stili.

Stili di baffi adatti al Beardstache

Baffi alternativi per lo stile beardstache

Il Beardstache perfetto prevede un baffo importante che può essere declinato in vari stili in base alla singola preferenza ed alla forma del proprio viso.

Stili perfetti di baffi per questo stile sono i baffi all’inglese, quelli all’ungherese e quelli a manubrio. Non sfigurano poi su questo stile anche i baffi naturali o nel complicato ma sempre d’effetto stile chevron.

Vip e Beardstache

la flessibilità di questo stile lo rende perfetto per tutti quegli attori e modelli che hanno fatto della barba un “marchio di fabbrica”. Sostenitori del Beardstache sono ad esempio gli attori Henry Cavill (Superman, The Witcher, etc.) e Jamie Dornan (Cinquanta Sfumature di…) ed i modelli Chris Millington e Jeff Buoncristiano.

Il Beardstache è uno stile che necessita di un pò di tempo per essere creato. L’attesa tuttavia viene ripagata dalla facile manutenzione e da una scelta stilistica che colpisce con eleganza ed unicità. La lunghezza limitata della barba lo rende la scelta perfetta anche quando la stagione è più calda.