9 regole per un selfie perfetto con la barba

Uomo con barba e cappello si fa un selfieQuello dei selfie è un argomento controverso. C’è chi li odia, c’è chi li trova ridicoli, c’è chi se ne fa uno dopo l’altro. Per noi la verità, come spesso accade, sta nel mezzo.

Se uno condivide un milione di selfie tutti uguali, l’istinto di smettere di seguirlo e cancellarlo dai propri contatti è forte. Non c’è nulla di male, invece, se si sta passando una bella serata o se si è in un bel posto e si vuole immortalare il momento. L’importante è che non diventi un’ossessione, passando più tempo a immortalare momenti, che a viverli!

Insomma nella giusta misura i selfie possono avere il loro perché. Quando, per esempio, costringete qualcuno a vedere le mille foto della vostra ultima vacanza, è meno traumatico per la vittima se, oltre a tutte le possibili angolazioni di cattedrali e monumenti, c’è anche la vostra faccia ogni tanto, magari con qualche espressione stupida, che tanto le cattedrali e i monumenti li hanno fotografati già tanti altri prima di voi.

Ma perché su un sito di barbe parliamo di selfie? Prima di tutto perché un po’ di vanità non ha mai ucciso nessuno (a parte Narciso, ma quella è un’altra storia). Secondo, perché un paio di trucchetti per mettere in risalto la barba potrebbero tornare utili. Magari volete aggiornare la foto profilo di Facebook, aggiungere qualche foto su Instagram o avere più possibilità di trovare la vostra anima gemella su Tinder.

1. Luce

Uomo con la barba si fa un selfie con il flashAvete presente quelle foto dal colore giallognolo fatte in casa? Ecco, sono terribili! Cercate di scattarvi i selfie stando davanti a una finestra, evitando, però, di esporvi direttamente alla luce del sole, altrimenti creerete sul volto delle antiestetiche zone nette di ombra e, per evitare di restare ciechi, vi ritroverete pure a fare qualche smorfia di dolore. Se non avete un set di luci professionali (e se le avete perché state leggendo questo articolo?), vi sconsigliamo di scattare foto all’interno con il flash, a meno che non vogliate un bell’effetto fantasma.

2. Prodotti

Se potete, prima di spararvi un selfie, passate dell’olio sulla barba e qualche prodotto sui capelli. Darete una maggiore lucentezza, che, in combinazione con la giusta luce di cui abbiamo parlato prima, darà alla vostra barba una bella texture con molteplici sfumature. Così, soprattutto se la camera del vostro telefono non è delle migliori, non avrete un effetto piatto. La pelle, invece, dev’essere assolutamente opaca, quindi, se serve, usate un fazzoletto per asciugarvi prima dello scatto.

3. Angolo

Uno scatto frontale può risultare un po’ forzato. Potete provare a tenere il telefono un po’ in alto, senza esagerare, non volete rischiare di sembrare delle adolescenti.  Lo sguardo leggermente laterale e verso il basso, ma non troppo da sembrare che abbiate gli occhi chiusi. Insomma provate a giocare un po’ con varie angolazioni e vedere quella che v’ispira e vi piace di più.

4. Sfondo

Uomo con la barba si fa un selfie insieme agli amiciSe l’intento è di mettere in risalto la barba scegliete uno sfondo neutro, se alle vostre spalle c’è l’apocalisse sarà difficile, per chi guarda la foto, concentrarsi su di voi e sulla vostra barba. Come abbiamo detto, però, se condividete mille foto tutte uguali, rischiate di essere un po’ noiosi. Lasciate che le persone entrino un po’ nella vostra vita: scattate qualche selfie per far sapere che vi trovate in un determinato posto, che state facendo qualcosa d’interessante o che siete con qualcuno di speciale.

5. Espressione

Perché state scattando un selfie? In base a quello che rispondete dovreste decidere se avere un’espressione seria, spensierata, allegra, ecc. Ancora una volta: non fate sempre foto con la stessa espressione e la stessa posa. Imparate a usare gli occhi, sono fondamentali per comunicare emozioni. Infine non prendetevi troppo sul serio, facendo sguardi troppo tenebrosi, altrimenti avrete l’effetto contrario e risulterete ridicoli.

6. Distanza

Uomo con barba e cappello usa il selfie stick

Il problema di molti selfie è che sono troppo da vicino. Forse son fatti così di proposito, per catturare dei dettagli del volto, ma, complici la scarse camere di alcuni telefoni, spesso la qualità non è delle migliori. Quando scattate, non tagliate la fronte e lasciate anche intravedere il vostro corpo. Alcuni telefoni, soprattutto con la camera frontale, hanno quell’effetto zoom, per cui diventa difficile (a meno di non avere braccia molto lunghe) tenerli abbastanza lontani. Una soluzione è usare gli orribili selfie stick e, se lo fate, per l’amor di dio cercate di non farli vedere nella foto. In alternativa, per dare l’impressione di essere più lontani dall’obiettivo, potete usare delle lenti fatte apposta per il vostro telefono, non costano troppo e sono anche comode da portare in giro. Se siete interessati, questo è il link Amazon per leggere maggiori informazioni e le opinioni di chi le ha già provate: https://amzn.to/2O1o1Ve.

7. Collo

Quando si scattano le foto si dovrebbe leggermente allungare il collo per evitare o attenuare un eventuale doppio mento. Con la barba, però, vale l’esatto contrario. Se tirate leggermente il collo indietro la barba sembrerà più piena e voluminosa. Ovviamente non esagerate, sembrereste dei deficienti, dev’essere quasi impercettibile, fate un po’ di prove allo specchio.

8. Effetti

Non usate troppi effetti sui vostri selfie

Equilibrio è la parola d’ordine. Con tutte le app in circolazione, è facile farsi prendere la mano e aggiungere mille effetti diversi ai propri selfie. Metterne qualcuno per risaltare alcuni particolari o comunicare meglio i propri stati d’animo va bene. Se ce n’è bisogno sistemate pure la luminosità e il contrasto. Basta che non finiate per alterare completamente quella che era la foto originale. A meno che, ovviamente, non siate dei professionisti del fotoritocco, in quel caso non saremo certo noi a dirvi come fare il vostro lavoro!

9. Pratica

Fortunatamente non siamo più nell’epoca dei rullini, quindi scattare foto non vi costa nulla. Fatevi un selfie dopo l’altro e decidete qual è il migliore. Questo non vuol dire assolutamente che dovete condividerli tutti e intasare le bacheche dei vostri amici, serve solo a voi come esercizio, per sperimentare quello che avete letto fin ora. Alla fine, come sempre, l’importante è giocare e divertirsi!